Lago d'Orta, Cusio o lago di San Giulio?

In epoca romana era chiamato "Cusius". Nel Medioevo fu detto "lago di San Giulio". Solo più tardi entrò nell'uso corrente il nome attuale lago d'Orta, mentre invece con il termine Cusio s'intende l'intero territorio circostante il lago. Le sue origini fisiche risalgono al periodo quaternario, quando l'enorme ghiacciaio del Sempione si fuse (per motivi climatici) ritirandosi nelle più alte vette alpine. Si creò così un grande e unico bacino lacustre che comprendeva il lago Maggiore,quello di Mergozzo e quello d'Orta, destinati più tardi a separarsi.
Il lago d'Orta raccoglie le acque di brevi e precipitosi torrenti: contrariamente a tutti gli altri laghi subalpini italiani,le sue acque defluiscono a nord, ad Omegna, attraverso il canale della Nigoglia. Nell’antichità era conosciuto come un lago molto pescoso: poi arrivarono gli anni bui dell’inquinamento selvaggio da parte di alcune industrie locali. Solo negli ultimi anni le sue acque sono tornate ad essere vitali e pulite grazie ad una sapiente opera di liming, in pratica una neutralizzazione delle sue acque mediante l’aggiunta di quasi 30.000 tonnellate di carbonati.
Il clima è generalmente mite,specialmente nel versante sud-orientale,che è il più riparato. La vegetazione spontanea comprende vaste aree boschive, con castagneti e faggete; nelle aree più alte si trovano invece pinete ed abetaie. Nei parchi delle tante ville sparse intorno al lago, crescono rigogliosi esemplari, a volte secolari, di rododendri, azalee e camelie, ma anche piante esotiche dei climi subtropicali.

Visualizza la mappa interattiva del lago d'Orta

 

 

Scopri la Terra dei Laghi




Al servizio degli Sposi


• Abiti da sposa • Ambientazioni e arredi

Suggerimenti per gli Sposi